Benvenuto!

Benvenuto!

Ciao e benvenuto su LavorareFranchising, il sito che può dare una svolta alla tua vita lavorativa!

Hai perso il lavoro e sei alla ricerca di un reddito?
Vuoi aumentare le tue entrate mensili senza cambiare lavoro?
Vuoi aprire una tua attività ma non sai come fare?


Bene. Hai mai pensato al franchising?

Se ancora non sai cosa sia, ti consiglio di leggere quello che serve sapere qui, se invece hai ben presente cosa sia un franchising partiamo subito!

 

Perché mettersi in proprio?

Se sei una persona dinamica e creativa, che non si accontenta della routine quotidiana, sicuramente avari pensato più di una volta di prendere in mano il tuo destino.
Certo, non è facile -soprattutto in questi tempi- decidere di lasciare il proprio lavoro per lanciarsi in un’avventura così, soprattutto visti i rischi legati all’apertura di un’attività imprenditoriale.
Proprio per questo affiancare un franchising che ti permetta di lavorare nel tempo libero al proprio lavoro, è una mossa vincente.
Eppure mettersi in proprio può dare tante soddisfazioni, personali ed economiche (se ben amministrato). Ci vanno però costanza ed impegno… e la scelta commerciale giusta.

 

Quale business scegliere?

Il mondo commerciale è variegato e -per certi settori- saturo, le uniche alternative sono quelle di trovare una nicchia specifica (ma con utenza limitata), affidarsi a settori in crescita o puntare su marchi già avviati e noti al pubblico.
Quest’ultima soluzione è molto gettonata, anche perché si sa che il cliente affezionato ad un marchio è molto più ricettivo anche ai nuovi business, se ben presentati.
 

 

Quali sono i vantaggi del Franchising?

Puntare su un marchio conosciuto è sempre un’ottima scelta.
Sia perché i tempi per l’avviamento dell’attività e della risposta del pubblico saranno drasticamente ridotti, sia  perché si avranno a disposizione arredamenti, branding e strategie di vendita vincenti già collaudate, riducendo i rischi d’impresa.
Potrete quindi concentrarvi sulla qualità del vostro lavoro, cercando quel valore aggiunto, che renderà il negozio "vostro", seppur parte di una grande famiglia commerciale.

 

E gli svantaggi?

Sebbene avere l’opportunità di portare il nome di un grande marchio possa dare sicurezza al tuo negozio, dall’altro lato ci sono le condizioni imposte dallo stesso per potertelo avere in gestione.
Se sei una personalità dinamica ed intraprendente potresti trovare difficile sottostare alle direttive e agli schemi convenzionali del brand, questo perché con un franchising dovrai farti ambasciatore del loro marchio, questo vorrà dire seguire procedure e tecniche commerciali standard.
Per alcuni settori, come abbigliamento ed accessori, potrebbe essere necessario rifornire sempre da quel marchio, con scadenze predefinite.
Se comunque vuoi aprire un’attività TUA senza grossi rischi e con una ricettività sicura, il franchising  è sicuramete la mossa giusta.

 

Quanto costa aprire un franchising?

Ecco. Questo è sempre il tasto dolente.
Un BUON franchising (perché “di tendenza”, solido o molto remunerativo), ha sempre costi abbastanza elevati.
Diciamo che si può andare dai 40.000 euro (media ristorazione) fino ai 200.000 euro (studi odontoiatrici).
Per negozi di stampo più “di quartiere”, come la piccola ristorazione, i fast-food o i servizi al cittadino (lavanderie, sartorie, et simila), si può scendere anche sotto i 20.000 euro, ma con minori margini di guadagno, naturalmente.
Senza contare le spese per la gestione delle utenze, dell’affitto e di eventuali commessi.

 

Questo vuol dire che aprire un negozio in franchising è un’opportunità riservata a chi ha grandi possibulità economiche?
OVVIAMENTE NO!

 

La soluzione è tutta qui, a portata di CLICK !

 

Post Your Comment Here